header-bg.jpg

Nutriamo insieme il futuro dell'Europa!

Il Copa e la Cogeca esprimono la voce unanime degli agricoltori e delle cooperative agricole dell'Unione europea. Unendo le nostre forze, assicuriamo un'agricoltura europea sostenibile, innovativa e competitiva, garantendo nel contempo l'approvvigionamento alimentare di 500 milioni di persone in tutta Europa. 

PER SAPERNE DI PIÙ 

I PRESIDENTI DEL COPA E DELLA COGECA PARTECIPANO ALLA RIUNIONE INFORMALE DEL CONSIGLIO

Il 7 settembre i presidenti del Copa e della Cogeca hanno partecipato alla riunione informale del Consiglio dei ministri europei dell'Agricoltura, tenutasi in Slovenia. I presidenti del Copa e della Cogeca hanno avuto l'opportunità di condividere la propria visione sul futuro delle zone rurali, nonché alcune delle priorità per il settore con la presidenza di turno. Per maggiori informazioni sul contenuto della riunione si prega di consultare il relativo comunicato stampa.


Il comunicato stampa completo è disponibile QUI

09/09/2021

9

Punti salienti

Politica

L'agricoltura è uno dei settori più integrati a livello europeo ed è al centro di molte iniziative delle istituzioni europee. Il Copa e la Cogeca sono organizzati per rispondere alle sfide e alle domande poste dai decisori politici europei, permettendo agli agricoltori e alle cooperative europee di esprimere il loro punto di vista e le loro proposte sugli argomenti che riguardano direttamente gli agricoltori, in qualsiasi attività agricola siano impegnati. Nelle seguenti 12 categorie sono illustrate le nostre posizioni sulle questioni chiave che riguardano il futuro dell'agricoltura europea.

milioni di unità di bestiame

in Europa


milioni di agricoltori

in Europa


ettari in media per azienda agricola

in Europa

La nostra visione – We Farm 4 EU

Il prossimo decennio sarà fondamentale per l'agricoltura dell'UE. Ci attendono molte sfide. Saremo confrontati a dibattiti difficili relativi al rinnovo generazionale, al basso reddito agricolo, alla volatilità del mercato e al cambiamento climatico. In quanto agricoltori e cooperative europei conosciamo e siamo pronti ad affrontare tali difficili questioni e le sfide che ci attendono. Cerchiamo di fornire il tipo di agricoltura che i nostri cittadini si aspettano e chiedono: un'agricoltura che garantisca un'elevata sicurezza dell'approvvigionamento alimentare e alti standard di qualità, benessere, sostenibilità e protezione ambientale. Questo è il nostro impegno nei confronti dell'Europa! In cambio, chiediamo ai leader europei di definire il quadro politico che nutrirà il nostro futuro.  

Per saperne di più

ULTIME NOTIZIE

Sull'esito della votazione di COMAGRI e COMENVI sul progetto di relazione del Parlamento europeo sulla strategia "Dal produttore al consumatore"

Come previsto, oggi le commissioni AGRI ed ENVI hanno deciso di sostenere la propria relazione sulla strategia "Dal produttore al consumatore". Riconosciamo il lavoro dei relatori nel cercare di proporre emendamenti di compromesso equilibrati. Il testo finale contiene alcune proposte e progressi interessanti, in particolare per quanto riguarda l'innovazione, il sequestro del carbonio nei suoli agricoli, il commercio e il rafforzamento delle cooperative agricole.

10.09.2021 #DICHIARAZIONE

Sull'esito della votazione di COMAGRI e COMENVI sugli emendamenti del progetto di relazione del Parlamento europeo sulla strategia "Dal produttore al consumatore"

Nonostante un numero crescente di studi sull'impatto della strategia "Dal produttore al consumatore" e i ripetuti avvertimenti di numerose parti interessate , gli eurodeputati delle commissioni AGRI ed ENVI hanno deciso di aggiungere diversi nuovi requisiti alla proposta iniziale della Commissione. Così come il resto della strategia, queste nuove proposte (ad esempio sul futuro dei prodotti fitosanitari e su una tassa su alcuni prodotti alimentari) non sono state sottoposte a valutazioni preliminari.

09.09.2021 #DICHIARAZIONE

Il Parlamento europeo non deve rendere la strategia "Dal produttore al consumatore" insostenibile per il settore agroalimentare

Giovedì, le commissioni ENVI e AGRI del Parlamento europeo voteranno il progetto di relazione che presenta la loro reazione ufficiale alla strategia "Dal produttore al consumatore". Mentre i primi studi sull'impatto della strategia lanciata dalla Commissione nel 2020 mostrano tendenze estremamente preoccupanti, gli eurodeputati hanno intenzione di chiedere di aggiungere alla strategia della Commissione obiettivi che sarebbero semplicemente insostenibili per la comunità agricola dell'UE.

07.09.2021 #DICHIARAZIONE CONGIUNTA

Di fronte a una situazione sempre più insostenibile sul mercato dei fertilizzanti a base di urea e nitrato di ammonio (UAN), gli agricoltori chiedono alla Commissione di cestinare le misure antidumping

Il prezzo dei fertilizzanti, specialmente della soluzione azotata (UAN), è in costante aumento in tutti i paesi dell'UE. Questa situazione è dovuta all'aumento globale della domanda di fertilizzanti, dei prezzi del gas e del trasporto e a un'insufficiente concorrenza nel mercato interno dell'UE. Tuttavia, la causa principale della debole concorrenza sul mercato unico è il dazio antidumping sulle importazioni di UAN dai principali paesi produttori istituito dalla Commissione europea nel 2019.

06.09.2021 #COMUNICATO

Ci sono molte aspettative nei confronti della presidenza slovena in materia di agricoltura

Ora che sono finite le vacanze estive e che la raccolta è conclusa quasi in tutta Europa, è un buon momento per riflettere e prepararsi per il resto dell'anno. A giudicare dal programma della presidenza slovena presentato a luglio, possiamo certamente aspettarci almeno la stessa intensità di lavoro a cui abbiamo assistito finora quest'anno. In vista del prossimo Consiglio informale, che si terrà nella meravigliosa campagna Slovena, desidero condividere alcune riflessioni.

30.08.2021 #APERTA

La scomoda verità della Commissione: Il Centro comune di ricerca pubblica una relazione sull'impatto delle strategie per la biodiversità e "Dal produttore al consumatore" sul settore agricolo

Come si insabbia una relazione scomoda? La Commissione europea ce ne ha appena dato un saggio. Nel corso delle vacanze estive, il Centro comune di ricerca (CCR) ha pubblicato una relazione attesa da tempo sull'impatto di quattro obiettivi specifici proposti dalle strategie per la biodiversità e "Dal produttore al consumatore". Non accade spesso che una relazione venga redatta in modo così oculato per evitare di affermare ciò che dovrebbe: qualunque siano gli scenari presi in considerazione, queste strategie comporteranno una riduzione senza precedenti della capacità produttiva dell'UE e del reddito dei suoi agricoltori. La maggior parte della riduzione delle emissioni agricole ottenuta attraverso queste strategie sarà vanificata da una perdita di sostenibilità dovuta alla rilocalizzazione verso i paesi terzi, derivante da questa perdita di produzione!

09.08.2021 #COMUNICATO

Il Copa e la Cogeca incontrano la presidenza slovena, chiedendo di proseguire il lavoro sulla PAC e di agire rapidamente per aiutare le persone colpite dalle alluvioni

Il Copa e la Cogeca hanno incontrato il ministro dell'Agricoltura Jože Podgoršek oggi, in rappresentanza della presidenza del Consiglio, per discutere delle priorità della Slovenia. Fra queste ultime la conclusione degli atti legislativi legati alla riforma della PAC, il piano di azione per l'agricoltura biologica, il benessere degli animali, l'iniziativa dei cittadini europei "End of Cage Age" (la fine dell'era delle gabbie) e le questioni commerciali. Dopo aver raggiunto un accordo politico con il voto in Parlamento, adesso occorre continuare questo importante lavoro per portare avanti queste strategie, giacché gli agricoltori europei sono pronti ad apportare il loro contributo e a lavorare per un settore agricolo più sostenibile.

19.07.2021 #DICHIARAZIONE

Strategia forestale europea

La strategia forestale europea pubblicata oggi dalla Commissione europea è tale che molti silvicoltori e proprietari forestali dell'UE si chiedono se le reali esigenze del settore e le loro realtà sul campo siano state completamente ignorate. Per di più, questo avviene appena due settimane dopo la pubblicazione della visione a lungo termine per le zone rurali dell'UE che sottolinea la necessità di ascoltare di più le comunità rurali!

16.07.2021 #DICHIARAZIONE

La nuova strategia forestale dell'UE mette a rischio l'impegno dei proprietari forestali europei

La Commissione europea ha pubblicato oggi la strategia forestale dell'UE per il 2030. Nonostante alcuni miglioramenti, il testo adottato non riesce a riequilibrare le precedenti versioni del testo che hanno già suscitato polemiche. La strategia mette a rischio l'impegno dei proprietari forestali europei, in quanto non raggiunge un equilibrio tra le varie funzioni delle foreste, tra rischi e opportunità. Inoltre, mancano azioni concrete e globali a sostegno del settore forestale.

16.07.2021 #COMUNICATO CONGIUNTO

"Pronti per il 55%" – L'obiettivo della Commissione europea è chiaro, il modo per raggiungerlo in agricoltura e silvicoltura lo è molto meno

Con "Pronti per il 55%", la Commissione UE propone oggi il lancio e la revisione di non meno di dodici iniziative politiche. Il Copa e la Cogeca condividono l'obiettivo di raggiungere quanto prima la neutralità carbonica in tutti i settori; l'agricoltura e la silvicoltura hanno un ruolo chiave. Tuttavia, il modo per raggiungere questo obiettivo molto ambizioso è un'altra questione e le organizzazioni agricole dell'UE rimarranno vigili su molti punti del pacchetto.

14.07.2021 #COMUNICATO

Nel contesto della revisione della politica di promozione dell'UE e delle discussioni in corso sul progetto di programma di lavoro annuale 2022, le sottoscritte organizzazioni del settore agroalimentare, che fanno parte del gruppo di dialogo civile sulla promozione e la qualità, vorrebbero condividere la loro visione comune su questi due importanti dossier per il settore

Nel contesto della revisione della politica di promozione dell'UE e delle discussioni in corso sul progetto di programma di lavoro annuale 2022, le sottoscritte organizzazioni del settore agroalimentare, che fanno parte del gruppo di dialogo civile sulla promozione e la qualità, vorrebbero condividere la loro visione comune su questi due importanti dossier per il settore…

12.07.2021 #DICHIARAZIONE CONGIUNTA

Prima dell'accordo sulla PAC, l'indice di fiducia degli agricoltori europei mostrava un leggero ma promettente aumento nel 2021

L'indagine sulla fiducia degli agricoltori europei è stata condotta in sette Stati membri dell'UE e nel Regno Unito e ha evidenziato una tendenza a un leggero aumento dopo l'autunno 2020. Tuttavia, sebbene i risultati del sondaggio mostrino un po' più di ottimismo per il futuro, variano da un paese all'altro e all'interno dei paesi e anche dove il sentiment è migliorato in modo significativo è rimasto nello spettro negativo.

09.07.2021 #COMUNICATO

Invito congiunto all'azione sul pacchetto Fit for 55 della piattaforma sui combustibili liquidi rinnovabili a basse emissioni di carbonio

Il pacchetto Fit for 55 della Commissione europea promette una nuova era audace nella lotta contro il cambiamento climatico, con regolamenti proposti per consentire un obiettivo di riduzione delle emissioni di gas serra del 55% per il 2030 e impostare l'UE sul percorso per raggiungere la neutralità del carbonio entro il 2050.

08.07.2021 #DICHIARAZIONE CONGIUNTA

Progetto di revisione della direttiva sulle energie rinnovabili: Un quadro di sostenibilità improprio per la biomassa forestale potrebbe mettere in discussione le ambizioni dell'UE in materia di energie rinnovabili e danneggiare l'economia rurale

Al fine di facilitare una transizione senza intoppi verso un'economia neutrale per il clima, è fondamentale che l'Unione europea continui a promuovere un quadro normativo positivo per le tecnologie e le pratiche che consentono la transizione verde, compresa la bioenergia che oggi rappresenta il 57,3% dell'energia rinnovabile e l'11,4% del consumo energetico complessivo nell'UE27..

06.07.2021 #DICHIARAZIONE CONGIUNTA

Il Copa e la Cogeca prevedono maggiori raccolti di cereali e di semi oleosi quest'anno

Dopo un anno complicato nel 2020 in tutta Europa, Copa e Cogeca prevedono risultati migliori per il raccolto 2021. Per i cereali, la produzione totale dell'UE-27 dovrebbe essere di circa il 3,8% al di sopra della media trimestrale con circa 292,45 milioni di tonnellate, mentre per i semi oleosi la produzione dell'UE potrebbe raggiungere la soglia dei 30 milioni di tonnellate, l'1,6% al di sopra della media trimestrale.

05.07.2021 #COMUNICATO STAMPA

I risultati del 5° Premio Europeo per l'Innovazione Cooperativa sono usciti - 6 progetti sulla sostenibilità premiati!

Più di 100 cooperative agricole e forestali hanno partecipato alla quinta edizione del Premio europeo per l'innovazione cooperativa; un record. Il premio, organizzato da Cogeca e sostenuto dalla banca cooperativa spagnola Cajamar Caja Rural, mira a riconoscere le innovazioni che forniscono valore sotto i pilastri economico, sociale e ambientale della sostenibilità. Il numero e la qualità delle candidature provenienti da tutta Europa confermano che le transizioni agricole sono in corso in tutti i settori, guidate dalle imprese cooperative.

02.07.2021 #COMUNICATO STAMPA

Piano d'azione biologico - Trasformare l'ambizione in azione, il Copa e Cogeca fa le sue proposte

Lo scorso marzo, il Copa e la Cogeca hanno accolto con favore i principi generali proposti dalla Commissione europea nel suo piano d'azione per l'agricoltura biologica. Per raggiungere l'obiettivo del 25% dei terreni coltivati secondo i principi dell'agricoltura biologica, bisognerà discutere in modo più preciso una direzione chiara e delle opzioni concrete per gli agricoltori. Il Copa e la Cogeca hanno pubblicato oggi un documento di posizione sui tre assi della strategia, fornendo le loro riflessioni sulla via da seguire.

01.07.2021 #COMUNICATO STAMPA

Copa-Cogeca TV

Jean-François Bléchet - Produttore agricolo (Francia) - #DumpTheAntidumping

Gli agricoltori membri del Copa-Cogeca hanno lanciato l'hashtag #DumpTheAntidumping sui social media per chiedere alla Commissione europea di riaprire l'inchiesta; è l'unica soluzione per porre fine a queste tasse antidumping.

Cédric Benoist - Produttore agricolo (Francia) - #DumpTheAntidumping

Gli agricoltori membri del Copa-Cogeca hanno lanciato l'hashtag #DumpTheAntidumping sui social media per chiedere alla Commissione europea di riaprire l'inchiesta; è l'unica soluzione per porre fine a queste tasse antidumping.

Feedback sul pre-vertice UNFSS

Christiane Lambert, presidente del Copa, dà un feedback sul pre-vertice dell'UNFSS che ha avuto luogo dal 26 al 28 luglio.

BESTIAME - I 9 PARADOSSI DEL FARM TO FORK

La strategia Farm to Fork dell'UE è molto ambiziosa, ma il settore zootecnico europeo teme che non prenda realmente in considerazione le sue tradizioni agricole e gli enormi progressi già raggiunti. Gli allevatori europei sono attori impegnati del cambiamento per una maggiore sostenibilità, ma credono che l'approccio Farm to Fork sia basato su preconcetti errati. European Livestock Voice e il progetto italiano sulla carne sostenibile, Carni Sostenibili hanno identificato una serie di paradossi in una serie di brevi video.


milioni di agricoltori
e le loro famiglie rappresentati


cooperative agricole
rappresentate


membri


organizzazioni
partner